Ecobonus auto 2024: prenotazione incentivi partiti il 3 giugno

Pubblicato da Giulia Albanese il

Auto elettrica su un paesaggio italiano - AI di Adobe Creator

La per la prenotazione degli incentivi dell’Ecobonus auto (ecobonus.mise.gov.it) è partita il 3 giugno alle ore 10:00. Sul sito di Invitalia saranno disponibili i moduli necessari per richiedere il bonus e le tabelle che specificano i criteri di attribuzione dei contributi, suddivisi per categoria di veicoli.

Fondi disponibili

Le risorse stanziate per il 2024 ammontano a 1 miliardo di euro, con 950 milioni destinati a vari tipi di veicoli e ulteriori 50 milioni dedicati ai veicoli della categoria L.

Veicoli ammessi agli incentivi
L’Ecobonus auto 2024 incentiva l’acquisto di:

  • Auto elettriche
  • Auto ibride plug-in
  • Auto a motore termico con emissioni fino a 135 g/km
  • Motocicli e ciclomotori elettrici e non elettrici
  • Veicoli commerciali leggeri

Contributi
I contributi sono proporzionali alla classe ambientale del veicolo rottamato, inclusi i veicoli Euro 5.

Auto

  • Senza rottamazione:
    • Fino a 6mila euro per emissioni 0-20 g CO2/km
    • Fino a 4mila euro per emissioni 21-60 g CO2/km
  • Con rottamazione:
    • Fino a 10mila euro per emissioni 0-20 g CO2/km (rottamando Euro 4/Euro 3)
    • Fino a 6mila euro per emissioni 21-60 g CO2/km (rottamando Euro 4/Euro 3)
    • Fino a 2mila euro per emissioni 61-135 g CO2/km (rottamando Euro 4/Euro 3)
    • Rottamando veicoli Euro 0, 1 o 2 si può arrivare rispettivamente a 11mila, 8mila e 3mila euro
  • Famiglie con ISEE fino a 30mila euro:
    • Maggiorazione del 25% per ogni componente, fino a 13.500 euro per auto elettriche
    • Per rottamazione di Euro 5, gli incentivi sono di 8mila euro (fascia 0-20) e 5mila euro (fascia 21-60)

Auto usate
Per veicoli Euro 6 con emissioni fino a 160 g/km e prezzo di listino fino a 25mila euro:

  • Incentivo di 2mila euro con rottamazione di veicoli Euro 0-4

Moto e scooter

  • Contributo del 30% fino a 3mila euro
  • Con rottamazione di un veicolo Euro 0-3, contributo del 40% fino a 4mila euro
  • Per veicoli non elettrici fino a Euro 5, incentivo statale di 2.500 euro con rottamazione di veicoli Euro 0-3, a condizione che il venditore applichi uno sconto di almeno il 5%

Veicoli commerciali
Incentivi riservati alle PMI che esercitano attività di trasporto merci:

  • Da un minimo di mille euro (mezzi sotto 1,5 tonnellate, motore endotermico, con rottamazione)
  • A un massimo di 18mila euro (mezzi tra 4,25 e 7,2 tonnellate, motore elettrico o a idrogeno, con rottamazione)

Installazione di impianti GPL o metano
Alle persone fisiche che installano impianti nuovi su auto di almeno Euro 4 spettano:

  • 400 euro per GPL
  • 800 euro per metano

Persone giuridiche
Ammesse agli incentivi solo per auto nelle fasce 0-20 e 21-60 e per moto e scooter

Noleggio a lungo termine
Un successivo decreto stabilirà gli incentivi per i contratti di noleggio a lungo termine (di almeno 3 anni) per veicoli con emissioni fino a 135 g/km di CO2.

Fonte: pmi.it
Foto principale: AI di Adobe Creator

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *